banner_covid.jpg
Ti trovi qui:Home»Emergenza COVID-19»Una soluzione urgente e immediata per le migliaia di studenti italiani che vivono all'estero e non riescono ad rientrare.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 16 Marzo 2020 09:24

Una soluzione urgente e immediata per le migliaia di studenti italiani che vivono all'estero e non riescono ad rientrare.

È quanto ha chiesto il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, in qualità di rappresentante dell'Unione delle Province Italiane, nella Conferenza Permanente tra lo Stato, le Regioni, le Province autonome ed il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero Consiglio Generale Italiani all'estero.

In una lettera inviata al segretario generale del CGIE Michele Schiavone, il presidente Marrese evidenzia la grande preoccupazione che vivono i ragazzi che vivono all’estero e le rispettive famiglie in merito all’impossibilità di tornare in Italia a causa del blocco dei voli. “Non si può più aspettare, è il momento di attivarci tutti insieme e con la massima urgenza affinchè il Governo predisponga prima possibile tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei nostri ragazzi all’estero e delle loro famiglie in questo periodo di grande emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid 19 – sottolinea Marrese -. Più volte in passato avevo posto all’attenzione del Comitato ristretto il tema dei ragazzi che, sempre in numero maggiore, studiano e vivono all’estero; si tratta di una questione delicata che va affrontata quanto prima in sede di Conferenza Stato-Regioni-CGIE, ma in questo momento di difficoltà occorre salvaguardare i nostri giovani e le loro famiglie”.

Condividi

 

 

Raccomandazioni

C 17 opuscoliPoster 443 0 alleg

Numeri Utili

Numero unico di emergenza
  112


Numero di pubblica utilità

  1500


Numero verde Regionale

  800.996688

Aree tematiche
Vedi Tutto