banner_covid.jpg
Ti trovi qui:Home»Emergenza COVID-19»Misure di sostegno per il settore produttivo per emergenza Coronavirus

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 18 Aprile 2020 11:41

Misure di sostegno per il settore produttivo per emergenza Coronavirus

“La strada tracciata può essere quella giusta, ma non si deve deviare verso altra burocrazia, proprio adesso bisogna insistere per garantire un concreto e veloce sostegno al settore produttivo della nostra Basilicata”.

Non ha dubbi in proposito il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese nel rimarcare le necessità del tessuto imprenditoriale, artigianale e turistico lucano in una fase delicata dell'emergenza, sottolineando con favore le azioni finora messe in campo a livello regionale, ma al tempo stesso l'importanza di proseguire in questa direzione, azzerando le pratiche burocratiche per le imprese.

“Un ringraziamento va rivolto alla Task force regionale, al presidente Bardi e all’assessore regionale alle attività produttive Cupparo, cui va riconosciuto il merito di aver ascoltato le istanze del territorio e prospettato delle possibili soluzioni, che, pur non ancora sufficienti, sarebbero, se concrete, di prezioso aiuto per le nostre piccole e medie imprese ed i nostri professionisti”, spiega il presidente Marrese.

Tra le misure presentate, va particolarmente apprezzata la decisione di conferire ai Comuni un rimborso in virtù della cancellazione del pagamento della Tari per l'anno in corso per le attività maggiormente penalizzate dalla crisi, che così saranno esonerate dal pagamento del tributo senza particolari conseguenze.

Restando in attesa di conoscere il contributo che verrà concesso ai possessori di partita IVA, nonché i parametri che saranno individuati per ottenere la somma forfettaria, è da evidenziare la valutazione sulla possibilità di trovare soluzioni anche per gli affitti dei locali o di stanziare somme a fondo perduto per tutte le attività utili ad affrontare le nuove regole igieniche e di sicurezza che la nuova fase dell’emergenza Covid 19 imporrà e che rischiano di aggravare ulteriormente la crisi economica dei vari settori. 

“È comprensibile - conclude il presidente Marrese - che non è semplice individuare risorse da destinare in così breve tempo, ma proprio per questo continueremo ad impegnarci al fianco delle istituzioni in un lavoro sinergico e di collaborazione mirato a superare questo difficile momento per l'intero territorio regionale”.

Condividi

 

 

Raccomandazioni

C 17 opuscoliPoster 443 0 alleg

Numeri Utili

Numero unico di emergenza
  112


Numero di pubblica utilità

  1500


Numero verde Regionale

  800.996688

Aree tematiche
Vedi Tutto