Ti trovi qui:Home»Notizie»Trasporti Basilicata, Provincia di Matera pronta a collaborare con Regione per potenziare la mobilità in vista di riapertura scuole

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 04 Gennaio 2021 10:19

Trasporti Basilicata, Provincia di Matera pronta a collaborare con Regione per potenziare la mobilità in vista di riapertura scuole

La Provincia di Matera conferma la sua disponibilità a collaborare con la Regione Basilicata al fine di porre in essere ogni azione utile e necessaria per affrontare l’emergenza in atto relativamente alle problematiche sul potenziamento dei servizi di trasporto scolastico in vista dell’imminente riapertura delle scuole

È quanto afferma il presidente Piero Marrese, che, in una nota inviata al consorzio Cotrab e alla Regione Basilicata, pur ricordando che è ormai decaduto il contratto per il trasporto pubblico con il Cotrab e che quindi le amministrazioni provinciali non hanno più la titolarità del servizio, ha invitato i due enti ad impegnarsi con la massima attenzione affinchè non si creino disservizi verso i cittadini, e in particolar modo ad affrontare in tempi rapidi la questione relativa al personale operaio Sata per le linee da e verso il polo industriale di San Nicola di Melfi, concentrando altresì l’attenzione per ciò che riguarda il trasporto scolastico con la ripresa delle scuole superiori. Marrese, pur ricordando che ad oggi, dopo la pronuncia di decadenza dei contratti di TPL con il Cotrab, lo stesso ente non ha più titolarità e potere contrattuale in materia, ribadisce l’apertura dell’ente di via Ridola a dare un supporto al Dipartimento Infrastrutture e Mobilità della Regione Basilicata nella programmazione sul trasporto pubblico, affinchè si possa una volta per tutte dirimere una questione delicata e fondamentale per gli studenti lucani e per tutta l’utenza. “Ferma restando quindi l’impossibilità delle Province a sottoscrivere eventuali contratti al di fuori dell’alveo stabilito dalla sentenza – conclude il presidente Marrese -, confermiamo la piena disponibilità, per quanto di nostra competenza, a collaborare per cercare soluzioni rapide e positive”.

Condividi

 

 

Aree tematiche
Vedi Tutto