Ti trovi qui:Home»Notizie

“Un esempio da seguire per chi vuole investire nella nostra terra e renderla più ricca, ma anche per combattere efficacemente lo spopolamento”.

Il 18 dicembre nella sede dell’IPSEOA dell’IIS G. Fortunato di Marconia si è tenuto un pranzo di Natale voluto dalla dirigente scolastica, Maria Di Bello, per dare il via alle imminenti festività natalizie.

Il pranzo ha visto la presenza del presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, del sindaco di Pisticci, Domenico Albano, accompagnato dall’assessore Rocco Negro e dal consigliere comunale Mimmo Giannone, della dirigente dell’USP di Matera, Rosaria Cancellieri, e del presidente della FIC, Guastamacchia, oltre ai referenti di sede degli indirizzi dell’IIS Fortunato.

Sette consiglieri su dieci. Il risultato della consultazione elettorale per il rinnovo del Consiglio provinciale di Matera ha ufficializzato questo dato: l’area progressista, se si spoglia da personalismi ed egocentrismi, trionfa e conquista consensi.

A proposito dei quali, va rimarcato l’eccellente dato del sindaco di Pomarico, Francesco Mancini, che da consigliere provinciale uscente è stato il più votato in assoluto con 8.824 voti ponderati.

Un vero e proprio patto per salvaguardare il diritto allo studio in provincia di Matera. E’ quanto emerge da un incontro che il presidente della Provincia, Piero Marrese, ha avuto stamani con la presidente della Consulta Provinciale Studentesca, Sanya Bonelli.

Nella sua ultima riunione prima del rinnovo il Consiglio provinciale di Matera ha manifestato piena a totale contrarietà all’ipotesi di allocare nel territorio regionale il deposito nazionale per i rifiuti radioattivi. Il presidente Piero Marrese ha dichiarato: “Siamo pronti a scendere in piazza con l’intero Consiglio provinciale e i sindaci per difendere con forza e senso di responsabilità il territorio da ulteriori danni derivanti dalla presenza di un sito di stoccaggio di scorie nucleari alla propria economia e alla salute dei cittadini.

Il Consiglio provincia di Matera ha approvato all’unanimità una delibera con la quale manifesta netta contrarietà all’applicazione del DM 127-23 e al taglio delle dirigenze scolastiche in esso previste, taglio che colpirebbe un territorio soggetto a spopolamento e con il 91% dei comuni della provincia totalmente montani o svantaggiati. Per l’ente guidato dal presidente Piero Marrese, infatti, va confermato il piano di dimensionamento scolastico in vigore e l’attuale numero di dirigenze.

Ideato per trasformare le scuole in luoghi di incontro e dialogo tra giovani e comunità locali attraverso il linguaggio espressivo degli artisti selezionati, il progetto aveva l'obiettivo di utilizzare la street art come strumento chiave per la rigenerazione urbana nelle periferie e nei borghi lucani sulla base del convincimento che questa forma espressiva offra un nuovo modo di fruire degli spazi pubblici, invitando i giovani e gli abitanti dei luoghi ad avvicinarsi all’arte e a esplorare attivamente l’ambiente circostante.

Così il presidente di UPI Basilicata e della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha commentato la notizia della pubblicazione, su sito del Ministero dell’Ambiente, dell’elenco delle 51 aree idonee alla localizzazione del deposito nazionale delle scorie nucleari. Tra queste ve ne sono 10 completamente ricadenti sul suolo lucano (5 in provincia di Matera, 4 in quella di Potenza ed una a cavallo tra le due province) ed altre 4 in comunione con la Puglia, che interessano Matera.

“Rendere i nostri territori più sicuri e assicurare una maggiore tutela a quegli amministratori locali vittime di atti intimidatori, spesso per il tramite dei social”. Sono le richieste fatte dal presidente di Upi Basilicata e della Provincia di Matera, Piero Marrese, che questa mattina a Roma ha partecipato alla riunione dell’Osservatorio nazionale sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali, in qualità di componente del comitato direttivo nazionale.

Con l’obiettivo di valorizzare le periferie e le arti del territorio lucano, sulla facciata della palestra del “Loperfido Olivetti” di Matera l’artista lucano Luca Bia darà il via, lunedì 4 dicembre a partire dalle ore 9.00, alla seconda fase del progetto “Streetart for School”, promosso da Piero Marrese, presidente della Provincia di Matera, insieme ai consiglieri comunali di Matera, Francesco Lisurici, e di Tursi, Giuliano Salerno, al consigliere provinciale Nicola Domenico Verde e all’associazione Momart del direttore artistico Monica Palumbo.

Condividi

 

 

Aree tematiche
Vedi Tutto
Salva
Gestione Preferenze Cookies
Il sito utilizza cookies di Analisi (Google Analytics) e Funzionali per la condivisione sui principali social network. Privacy-Policy
Accetta tutto
Rifiuta tutto
Funzionali
Condivisione social network
Condivisione social network
Accetta
Rifiuta
Web Analytics Italia
Agenzia per l'Italia Digitale
Matomo
Accetta
Rifiuta