Ti trovi qui:Home»Notizie»Problematiche della sanità materana, il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, chiede un incontro all’assessore regionale alla Salute e ai dirigenti dell’ASm
Mercoledì, 25 Ottobre 2023 10:13

Problematiche della sanità materana, il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, chiede un incontro all’assessore regionale alla Salute e ai dirigenti dell’ASm

Fare fronte comune sulla sanità materana anche attraverso la collaborazione istituzionale per migliorare i servizi al cittadino.

Con questo obiettivo il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha ricevuto Maria Antonietta Tarsia e Francesca Picciani, di Cittadinanzattiva, anche per cercare soluzioni condivise sulle problematiche dell’offerta sanitaria.

“Con Tarsia e Picciani – ha rimarcato Marrese – si è discusso della situazione molto preoccupante che riguarda in pratica tutti i presidi sanitari del materano, ad iniziare da quelli di Matera, Policoro e Tinchi. Si è anche accennato alle case di comunità: a tal proposito è opportuno accelerare la realizzazione evitando di creare disservizi nella fase di esecuzione delle infrastrutture.

Tra le criticità poste all’attenzione, su cui si vorrà discutere, la carenza di radiologi e la necessità che, in attesa di concorsi e assunzioni, si favorisca l’impiego dei tecnici e, soprattutto, della refertazione online; lo smaltimento delle liste d’attesa per la diabetologia; le assunzioni per gli ambulatori di chirurgia; le problematiche concernenti le visite ginecologiche, che potrebbero risolversi implementando le prestazioni dei consultori; la risoluzione dei problemi in reumatologia e cardiologia, con l’opportunità di spostare le prestazioni nei distretti, trattandosi di attività ambulatoriali.

Situazioni che, purtroppo, conosciamo bene ma che vogliamo evitare diventino motivo di contesa politica. L’obiettivo, invece, è quello di intervenire in modo propositivo e costruttivo per lavorare tutti insieme, a prescindere dai colori politici, nell’interesse dei cittadini.

Per questo abbiamo deciso di chiedere un incontro, con l’intento di rappresentare con chiarezza le istanze che provengono dal territorio. Il dialogo costruttivo, peraltro, eviterebbe anche proteste e manifestazioni e riporterebbe il tema nell’alveo della normale e costruttiva sinergia istituzionale”.

Letto 222 volte

Condividi

 

 

Aree tematiche
Vedi Tutto
Salva
Gestione Preferenze Cookies
Il sito utilizza cookies di Analisi (Google Analytics) e Funzionali per la condivisione sui principali social network. Privacy-Policy
Accetta tutto
Rifiuta tutto
Funzionali
Condivisione social network
Condivisione social network
Accetta
Rifiuta
Web Analytics Italia
Agenzia per l'Italia Digitale
Matomo
Accetta
Rifiuta