Ti trovi qui:Home»Notizie»Dimensionamento scolastico, patto tra Provincia di Matera e Consulta Provinciale Studentesca. Il presidente Piero Marrese ha incontrato Sanya Bonelli, presidente del CPS per condividere proposte e azioni
Mercoledì, 20 Dicembre 2023 16:24

Dimensionamento scolastico, patto tra Provincia di Matera e Consulta Provinciale Studentesca. Il presidente Piero Marrese ha incontrato Sanya Bonelli, presidente del CPS per condividere proposte e azioni

Marrese Bonelli

Un vero e proprio patto per salvaguardare il diritto allo studio in provincia di Matera. E’ quanto emerge da un incontro che il presidente della Provincia, Piero Marrese, ha avuto stamani con la presidente della Consulta Provinciale Studentesca, Sanya Bonelli.

Al centro del summit, ovviamente, il dimensionamento scolastico: Marrese e Bonelli hanno ribadito e condiviso il fermo “NO” a qualsivoglia ipotesi di taglio alle autonomie scolastiche, proprio nella giornata in cui dinanzi alla sede della Regione Basilicata le due Province lucane hanno manifestato per opporsi al piano di dimensionamento contenuto nel DM 127-23, e ipotizzato un percorso condiviso, anche per elaborare proposte nell’ottica della sinergia istituzionale.

Nel corso dell’incontro, infine, è stato anche chiesto alla Regione Basilicata di prevedere maggiori finanziamenti per l’edilizia scolastica e un potenziamento dell’offerta del trasporto scolastico.

“Il diritto allo studio – hanno dichiarato Marrese e Bonelli – si assicura non solo evitando di tagliare dirigenze ed autonomie, ma anche con plessi e sedi più idonee ai nostri studenti, che devono anche poter contare su una rete di trasporto più capillare e capiente”.

Letto 171 volte

Condividi

 

 

Aree tematiche
Vedi Tutto
Salva
Gestione Preferenze Cookies
Il sito utilizza cookies di Analisi (Google Analytics) e Funzionali per la condivisione sui principali social network. Privacy-Policy
Accetta tutto
Rifiuta tutto
Funzionali
Condivisione social network
Condivisione social network
Accetta
Rifiuta
Web Analytics Italia
Agenzia per l'Italia Digitale
Matomo
Accetta
Rifiuta